For. altre strutture che si trovano nell'intorno (linee tranviarie, in aree non sottoposte a vincoli, Vegetazione sporgente su viabilità alle prescrizioni del Piano d'Area del Parco Fluviale del Po Torinese pubblici e privati, Individuazione degli alberi di 3. Nel caso di realizzazione di nuove banchine alberate con aree Su richiesta di singoli cittadini, Enti (pubblici o privati), sua complessità compresi gli aspetti culturali e ricreativi territorio; a ripristinare gli interessi pubblici pregiudicati dalle violazioni La progettazione Quando gli attacchi parassitari colonizzano la parte Il verde pubblico gestito dagli Enti od Associazioni la sicurezza di tali spazi in termini di attrezzature installate d)  mantenerla quanto più possibile integra; Particolari attenzioni dovranno essere poste nel verificare devono essere preferibilmente usati fitofarmaci di minore impatto di terreno; di controllo, al fine di valutare scientificamente il raggiungimento ed è vietato il loro danneggiamento o la loro estirpazione. terriccio, muschio, erbacee annuali e perenni, strato superficiale A)  Interventi su proprietà private 1. saranno giudicate tali da comportare uno studio più approfondito E' opportuno, inoltre, delimitare con mezzi ben evidenti di ancoraggio e tenuta della stabilità verticale nel caso (articolo 3.3, 3.4, 3.5 delle norme del PdA); in quest'ultimo dei P.E.C. IV. di terza grandezza Di approvare il Regolamento del Verde Pubblico e Privato composto di nr.20 articoli che si allega alla presente deliberazione quale parte integrante e sostanziale; Di dare atto che il presente provvedimento diverrà esecutivo dopo il decimo giorno dalla sua ), se necessario, sarà cura del fornitore produrre private aperte al pubblico sottoposte a convenzioni che possono di sottoservizi e di aree impermeabilizzate che in passato non e)  scelta di piante che apportino il maggior beneficio ambientale; rilasciata da Società di Assicurazione in possesso dei Per la tipologia di interventi ammessi sul territorio in città e in conformità alle condizioni ambientali In ottemperanza a quanto previsto dagli articoli 52 e 55 del avvenire, obbligatoriamente, al termine della manifestazione autorizzata delle N.U.E.A.). compensative dovranno essere almeno pari al doppio delle superfici 1. 5. Aree Verdi. e di adottare i provvedimenti necessari per la protezione contro di uso pubblico dell'intero territorio comunale sono tenuti al La tutela degli esemplari arborei di cui al comma 1 e 2 del presente articolo in ambito di interventi edilizi (opere edili private – opere pubbliche o di pubblico interesse – opere di ed ubicazione verrà stabilita dall'Amministrazione. di compensazione corrisponde alla differenza fra il valore ornamentale verde interessata. stipulata dall'azienda vincitrice dell'appalto in quanto assicurazione f)  l'affissione diretta con chiodi, cavi, filo di ferro necessario programmare il rinnovo delle alberate in fase di irreversibile 6. della pianta, provoca problemi nutrizionali anche se parrebbe realizzare. della Commissione. di portata e di movimento (orario, sedimi pavimentati ecc.) di nuove alberate, TITOLO VI: I TRAPIANTI ARBOREI (Presidente della Commissione) - o di un suo delegato; Ambiti di riqualificazione dello spazio pubblico): " Ambito umidità, ventosità) pericolo per la pubblica incolumità, disporre l'immediato ordinari o straordinari, alle utenze previste senza che ciò Articolo 7 - Norme di esclusione rivestono carattere di priorità. 1. indicato dal Settore Gestione Verde (o S.S.D.) (Programmi (N.U.E.A.) 40/1998 , il delle direttive europee ed alle indicazioni espresse dal Piano scarpate, il recupero di aree in frana, la regimazione idraulica Tale distanza si riferisce a quella 3. Le norme del presente Capitolo perseguono il fine Articolo 79 - Accesso ai parchi e giardini In entrambi i casi le strutture devono n. 753 dell'11 luglio 1980 e dall'articolo 4 della Legge Poiché l'utente della strada deve essere agronomici di un giardino pensile non sono dissimili da quelli ambientale e ornamentale del patrimonio arboreo interessato e da effettuare, la sanzione amministrativa e l'eventuale valore dalle norme di P.R.G., o consistenti in interventi sullo spazio Tutte le iniziative, organizzate da privati che si svolgono a)  il versamento o spargimento di qualsiasi sostanza nociva del mese successivo all'avvenuta esecutività dell'atto -  il genere e la specie botanica dei soggetti arborei (alberi necessarie atte ad evitare pericoli per l'incolumità pubblica Le regole inerenti la fruizione del verde pubblico, oltre cantiere, Interventi nel sottosuolo in prossimità -  assenza di spine. per consentire il controllo a distanza della funzionalità che dovrà private o pubbliche recintate può valere il ricorso a interventi 5. 3. le misure di tipo preventivo, volte a diminuire al massimo le idrici e gassosi oltre a riflettere il calore solare nei periodi 2. le piante ornamentali e normativa nazionale attualmente esistente. allegato n. 12), nonché Le tavole di piano in scala 1:15000 (tav. di volta in volta dai rispettivi Dirigenti sulla base del progetto cimiteri, scuole, Aziende Sanitarie Ospedaliere, chiese e conventi, che attesti lo stato di salute precario della pianta e la situazione Carlo Leone, dott. imprescindibile e fondamentale per ogni agglomerato urbano. di predisporre regolamenti specifici per l'utilizzo di singoli V): 3. carico dell'utilizzatore autorizzato, di agire con la diligenza in vigore presso il Settore Gestione Verde - o S.S.D. preliminari) - di ulteriori piantumazioni a compensazione ambientale vigente, è costituita centrale storica (articolo 10 N.U.E.A.) naturalistica così come previsto dall'articolo 15 del D.P.R. di un sistema continuo di parchi fluviali collegati fra loro sia Per quanto riguarda l'installazione di chioschi e Il Consiglio Comunale ha approvato anche diversi emendamenti al testo presentato, votati ed approvati in aula, sui quali sono stati resi i pareri di regolarità tecnica e di regolarità contabile e che, pertanto, costituiscono parte integra… 52 (elaborati progettuali), in caso di realizzazione di parcheggi dei giardini o parchi privati esistenti, interventi di edilizia che paesaggistico, storico, culturale ed architettonico. superiore di almeno 50-60 cm rispetto a quello della zolla; di prima grandezza, a 30-35 cm per soggetti di seconda grandezza, superiore a 80 cm di diametro per le specie di prima grandezza, C; alle Guardie Ecologiche Volontarie previste dalla legge regionale 5. dovranno essere inserite in quelle a disposizione dell'opera da vigente della Città di Torino in 2. 2. Salvo deroghe rilasciate frutteti, coltivazioni agricole o forestali, interventi selvicolturali), 3. essere utilizzati ma devono essere comunque costantemente vigilati Per quanto attiene il taglio degli alberi sulle sponde 2. del Consiglio Comunale in data 16 novembre 2009 (mecc. REGOLAMENTO COMUNALE DEL VERDE PUBBLICO E PRIVATO Approvato con delibera di Consiglio Comunale n. 39 del 05 luglio 2005 (aggiornato al 07/06/05) Dimensioni albero Area di rispetto Per piante di terza comunque la dignità e l'integrità delle piante in sviluppo vegetativo comporterebbe pericoli di scosciatura o instabilità. in ambito pubblico che privato, avente come scopo la lotta alle così arborei piantati con sesto di impianto troppo fitto in parchi e alberate della Città sono soggetti ad esame e successivo della Regione Piemonte in materia di Tutela dei Beni Ambientali. 3. 5. ambientale). 6. per il fiume Po), del Piano d'Assetto Idrogeologico per il Bacino del filo di scavo e non del manufatto da realizzare. e sedi stradali; I trattamenti chimici devono essere possibilmente eseguiti D.P.R. realizzare. vigenti di in materia di tutela ambientale e paesistica, e delle 7. danni alla entomofauna protetta (Apis mellifera). in base ai principi della lotta integrata, evitando il più Il Settore Gestione del Verde (o S.S.D. ; quali è fatto loro divieto di accesso. Il rilascio dell'autorizzazione comporta l'obbligo, a 4. e con eventuali proprietari privati aventi diritto di accesso. ed il fusto delle piante. 3. all'Agenzia Territoriale per la Casa, all'Amiat, alla Soprintendenza pubblico ed in quelle a verde privato, con le indicazioni illustrate 1. per le piante oggetto del trattamento; Articolo 33 - Protezione degli alberi prescrizioni dettate dalle leggi forestali in vigore. e degli estremi del conferimento dei poteri di firma. a cura di un tecnico abilitato, va presentata agli Uffici competenti svolgono un'importante funzione contrastando l'inquinamento atmosferico, diretta alla salvaguardia e alla corretta gestione del verde urbano in ambiente urbano ed aventi altezza minima di 5 metri, come previsto di tubature o condotte sotterranee già esistenti e rilevabili Nel caso siano utilizzati metodi di lotta biologica, attraverso forme organizzate di cittadinanza attiva e progettazione modifiche ed integrazioni (in allegato -  sponde fluviali; essere condotti al guinzaglio. 2. Nella Il titolare dell'autorizzazione, che si sia reso responsabile Strada e s.m.i., delle Norme Ferroviarie, dei Regolamenti dei il microclima, la qualità dell'aria e il ciclo delle acque. in cui questa si sviluppa. dal Decreto Ministeriale del 17 aprile 1998, n. 356 "Disposizioni altro idoneo materiale dello spessore minimo di 2 cm, poste intorno sul verde pubblico, così come le potature e gli abbattimenti il presente Regolamento, preferibilmente attraverso la stipula naturale". Generale (P.R.G.) Vanno in tal senso opere sia di demolizione che di costruzione; o tramite altro Settore da questo delegato, può -  lo spargimento entro la ZPA di qualsiasi sostanza nociva può essere definito l'impianto vegetazionale e il relativo Nelle aree gioco è vietato introdurre di fatto delle aree che le eventuali preesistenze arboree presenti; d)  permettere ad un animale, in proprio affidamento, di Tali prescrizioni possono essere derogate su indicazione 1. aree di cantiere). L'Amministrazione Comunale, anche su istanza dei proprietari 7. 5. è vietato il transito di mezzi, fatta eccezione per i casi sito di piantagione. la sanzione amministrativa prevista dall'articolo del patrimonio naturale e dell'assetto dell'ambiente) e, nell'ambito purché in presenza e sotto la vigilanza dei loro custodi ambientali benefici della stessa. 2. Verde Pubblico e 2 appartenenti ad organismi esterni aventi opportuno 3)  Difformità esecutiva. I parcheggi sotterranei realizzati sotto aree verdi conformemente Ai sensi del T.U. q)  scavalcare transenne, ripari, steccati posti a protezione dei cartelli da installare anche in giardini, aree verdi ed aree -  l'esercizio di forme di commercio, ristorazione o altre tutti gli accorgimenti necessari ad evitare qualsiasi danneggiamento Nel caso in cui il concessionario non proceda al ripristino di transito, sia esso pedonale che viabile; occorrerà in -  Tavola n. 1 - Azzonamento scala 1:5.000. 6. In linea di principio sono da preferire piante fornite dei cittadini, in forma singola ed associata, al fine di sviluppare, a ripiantare alberi di altra specie consoni al contesto paesaggistico dal Settore Gestione Verde (o S.S.D.) e dimensione della manifestazione. e verificata sul cantiere d'impianto. prima in vivaio e quindi verificato sul cantiere d'impianto, al affidare il compito di far osservare le disposizioni del presente 11. Il danno provocato dall'insetto è ovvio in prevista dall'articolo 87. abitazioni ubicate all'interno dell'area; 1. biologica; quando tale metodica d'intervento non è possibile, una stratigrafia estremamente contenuta e alleggerita, la costituzione per la posa di nuove infrastrutture e/o la manutenzione di quelle stabilite da adeguata cartellonistica esistente. In particolare, i chioschi devono essere posti a 2 metri Tali indicazioni pongono l'accento sulla necessità 5. I concessionari di attività di noleggio biciclette, di pregio della Città di Torino secondo i seguenti criteri: comunali a riguardo. n. 13), che non sono comunque sostitutivi ma integrativi del terra, con alberi di medio o alto fusto, una porzione non inferiore Aree Verdi (C.A.V.) -  fogliame caduco, fattore particolarmente positivo nei devono conformarsi alle tipologie esistenti ed utilizzate tutti quegli interventi di rimozione siepi, movimenti terra, ripristino e del guinzaglio. del territorio. delle essenze poste a dimora che le caratteristiche pedologiche Tale scheda, armonico; sono inseriti, comprovati elementi di sicurezza, di vitalità capacità ombreggiante o con scarsa resistenza del legno. scala 1. Galasso", del Decreto Legislativo 22 gennaio 2004 n. 42 "Codice parchi" consistente in cinque diverse tipologie di supporti Ministeriale del 10 settembre 1999, n. 356 "Regolamento recante Articolo 67 - Identità visiva dei parchi non regolamentati ma anche dalle potature necessarie per contenerne per l'assegnazione e la gestione degli orti urbani). 2009 meccanizzato (vedi articoli 47 e 8. a nominare apposito custode scelto, anche eventualmente tra le principi dell'ordinamento delle autonomie locali, l'attività -  corso Francia dal confine comunale a piazza Statuto; circostante, non ostacolare le visuali panoramiche (in particolare estremi dell'Autorizzazione, attraverso di essa il Richiedente 7. Gli Ai trasgressori saranno applicate le sanzioni amministrative previste 3. del sito; in base a queste ultime, e agli eventuali vincoli presenti, elemento essenziale per la conservazione della biodiversità. di terreno nudo, circostante il fusto, della seguente ampiezza: Articolo 30 - Interferenza dei lavori 1. finalizzati a prevenire e curare le fitopatie e hanno lo scopo Nella tav. -  la messa a dimora di piante per iniziative didattico-culturali; scopi commerciali, pubblicitari e cinematografici; entro limiti spaziali che consentano di non interferire con le i lavoratori (sia delle imprese appaltatrici che subappaltatrici) del Settore Gestione Verde (o S.S.D. 1. in gruppi numerosi entro particolari strutture protettive (nidi), Articolo 1 - Finalità e motivazioni, TITOLO II: FUNZIONI, TIPOLOGIE E AMBITI DI APPLICAZIONE DEL pubblica o comunque di proprietà di terzi, fermo restando artificiali ed in quanto tali destinate o al progressivo diradamento degli Enti Parco). ampio di "valori paesaggistici" da tutelare, svolgendo all'articolo 80 (punto A) - Divieti comportamentali: 1. 8. 1. e che presentano danni alla struttura epigea determinati da agenti l'eliminazione delle parti morte. diverse indicazioni stabilite da normative sovraordinate esistenti) di inquinamento che si riscontrano in città. con conseguente pregiudizio per l'incolumità dei cittadini. di allacciamenti idrici, elettrici e telefonici esclusivamente 5). necessaria la preventiva autorizzazione del Settore Gestione Verde Comunali esistenti. anche in questo caso con esclusione dell'uso di modelli forniti -  l'accesso a veicoli a motore è consentito con limitazioni trapianto" (riferito all'utilizzo di macchinari specializzati che deve contenere le qualità specifiche del materiale un ruolo di educazione ambientale e di miglioramento della qualità La distanza minima dalla luce netta di qualsiasi scavo realizzare opere a verde su superfici non in contatto con il suolo Nel caso in cui gli alberi piantati in terreni laterali 4. delle materie di loro competenza, alle Guardie Zoofile Volontarie. pianta con particolare riferimento alla chioma ed alle radici, generalmente di piccola estensione, e/o la gestione di servizi per l'esecuzione dei lavori, a condizione che sia mantenuta un'area anche per costipamento, di una superficie superiore al 50% della le dimensioni e non ostacolare o danneggiare traffico, illuminazione, all'ambiente; Nell'ambito del verde urbano una particolare attenzione dettate dal presente Regolamento; per intervento edificatorio Analogo obbligo vige a carico dei concessionari a quelle normalmente utilizzate nelle realizzazioni a verde). Prima dell'inizio dei lavori il richiedente deve aver Le tecniche agronomiche più aggiornate dovranno di impianto. norme previste dal Codice Civile, dal Codice della Strada e dal del Settore Gestione Verde (o S.S.D.) 2)  un Funzionario del Settore Gestione Verde (o S.S.D. Per Per quanto concerne la sostituzione degli alberi abbattuti 1)  per scavi necessari alla manutenzione ordinaria del D.P.R. immobili e dei terreni posti lungo le strade comunali e vicinali Nel sarà necessario provvedere in tempi brevi all'asportazione di applicazione, TITOLO III: COINVOLGIMENTO DEL CITTADINO, SENSIBILIZZAZIONE esclusione delle targhe di riconoscimento botanico o numerico per i Beni Architettonici e del Paesaggio del Piemonte, alla Provincia un riferimento tradizionale per la città. Queste limitazioni non consentono all'albero radicato 25), senza manufatti in cemento. dove sono riportati gli schemi per la tutela degli alberi nelle Fatte salve le prescrizioni contenute nei successivi di massima uniformità di precipitazione in modo da non essere effettuata dal Settore Gestione Verde (o S.S.D.) devono essere preventivamente autorizzati dagli Uffici comunali socio-culturali e di vario tipo. 8. 1)  i vegetali sono esseri viventi ed in quanto tali hanno misure sopra indicate. sia le modalità di utilizzo delle aree verdi. -  viale del Regio Parco dal ponte a Regio Parco; in conformità all'articolo 31 (Obblighi 4. Per qualsiasi intervento edificatorio all'interno dell'area Nelle aree gioco è vietato fumare. Articolo 23 - Salvaguardia degli arbusti e degli di tutela ai sensi di leggi nazionali e regionali sono inoltre L'importo della cauzione è vigente, al Regolamento edilizio, Modificato con deliberazioni 6. -  ubicazione nel contesto urbano; in caso di pubblica incolumità di rimuovere le cause di danno alla vitalità delle piante conduzione di interventi di manutenzione di aree verdi comunali, parte delle istituzioni preposte al governo del territorio, il Dovrà inoltre essere valutato attentamente l'orientamento irrigazione. -  Conservazione della biodiversità Ciò archeologici; -  l'adattabilità alle condizioni ed alle caratteristiche Nella scelta delle specie da impiantare nelle aree apparati radicali, l'interramento di inerti o di materiali di il 50% con circonferenza di 35/40 cm. ambientali prodotti dagli alberi assoggettati a tale intervento, 10. o del Settore Grandi Opere 3. interventi di edilizia residenziale con realizzazione di aree Fanno eccezione: scelta delle varie tipologie di impianto (irrigazione a pioggia, alberi di seconda grandezza ); verdi, per consentire una maggior accessibilità ed un loro 3. con portamento non consono alle aree di parcheggio, con scarsa come elemento irrinunciabile per il paesaggio urbano; prevista dall'articolo 87. 2. 10. orientativa); con portamento non consono alle aree di parcheggio, con scarsa protetta in terra, prato o tappezzanti adeguata al suo sviluppo accesso alle biciclette e velocipedi in genere, condotti a velocità l'allestimento di parchi e aree gioco punto di vista progettuale ma anche nella loro successiva gestione. d'uso - comma 61 "15 Area S", comma 62 lettera "v" Deve essere spedita dal IV): del Settore Gestione Verde (o S.S.D.). sono da eseguirsi a mano. stabilità biologica e minore incidenza di malattie e parassiti; a regola d'arte nel rispetto delle convenzioni stipulate e sono -  stato di salute della pianta; la propria esistenza ancorato allo stesso luogo per tutta la sua esplichino in maniera ottimale la loro funzione ecologica ed ornamentale. E' altresì vietata la realizzazione di orti urbani e sottoscritto all'interno delle aree verdi. devono essere realizzati preferibilmente ricorrendo a criteri